Nasce la Reggina operaia di Mimmo Toscano: 3-5-2 e tanta corsa - I AM CALCIO REGGIO CALABRIA

Nasce la Reggina operaia di Mimmo Toscano: 3-5-2 e tanta corsa

Mimmo Toscano
Mimmo Toscano
Reggio calabriaSerie C Girone C

Ad inizio della prossima settimana la Reggina inaugurerà la nuova sede sociale in via Osanna e presenterà ai tifosi e alla stampa l'allenatore chiamato a riportare in alto la formazione amaranto: il reggino purosangue Mimmo Toscano. L'allenatore reggino, nei giorni scorsi, ha risolto il contratto che lo legava alla Feralpisalò per un'altra stagione ed è finalmente pronto a firmare un contratto annuale, con opzione per il rinnovo, con la squadra della sua città.

Nonostante ancora Toscano non sia ufficialmente il nuovo allenatore della Reggina, da alcune settimane si è già messo a lavoro con il direttore sportivo Massimo Taibi ed insieme hanno gettato le basi di quella che sarà la Reggina 2019/20, una squadra che verrà costruita per navigare nella zona alta della classifica.

Mister Toscano adotterà il modulo 3-5-2 e per poterlo fare ha chiesto a Taibi quattro esterni di centrocampo, due a destra e due a sinistra, in grado di interpretare bene il sistema di gioco. A destra la Reggina ha Kirwan, un calciatore che se chiamato a ricoprire l'intera fascia sa interpretare molto bene il ruolo. A lui verrà affiancato un altro elemento, probabilmente Loiacono del Foggia, che all'occorrenza può disimpegnarsi anche da centrale destro nella difesa a tre. Taibi aveva cercato anche il forte polacco Kupisz che però ha scelto Bari. A sinistra, invece, Taibi dovrà reperire ben due elementi. L'obiettivo principale del ds, si sa, è Donnarumma del Monopoli ma sul calciatore è davvero tanta la concorrenza. Se non si dovesse riuscire a chiudere per il calciatore della formazione pugliese, Taibi potrebbe provare a riportare a Reggio una vecchia conoscenza degli amaranto: Sergio Contessa, il quale da gennaio è passato dal Padova alla Feralpisalò. Oltre a uno tra Donnarumma e Contessa, la Reggina comunque dovrà reperire un ulteriore elemento a sinistra e non è da escludere che possa essere chiesto nuovamente Seminara all'Empoli. 

Definita la batteria degli esterni, la Reggina acquisterà inoltre un portiere di esperienza da affiancare a Farroni, probabilmente il calabrese Guarna, due difensori centrali, di cui uno sarà Cristini e l'altro ancora da scegliere (piace Martinelli del Foggia), due centrocampisti e un attaccante che riesca ad andare in doppia cifra. 

Sul fronte delle partenze, invece, come dichiarato da Taibi, nella Reggina oggi non ci sono calciatori incedibili. I principali indiziati a lasciare lo Stretto sono Conson, Redolfi, De Falco, Sandomenico e Baclet ma non è da escludere che possa avvenire anche una cessione eccellente (Strambelli?) in virtù delle esigenze tecniche del nuovo allenatore ed economiche del mercato. 

Foto - (Pagina Facebook della Feralpisalò) 

Francesco Modaffari

Leggi altre notizie:REGGINA