Il Savoia non va oltre lo 0-0 contro il Corigliano - I AM CALCIO REGGIO CALABRIA

Il Savoia non va oltre lo 0-0 contro il Corigliano

Serie D
Serie D
NapoliSerie D Girone I

Pomeriggio assolato presso lo Stadio Comunale di Corigliano, con il Savoia in total black. Mister Parlato conferma il 3-5-2, con alcune variazioni nell’undici titolare. Prudente tra i pali, Guastamacchia centrale del tridente difensivo completato da Riccio e Capitan Poziello. Oyewale esterno sinistro a tutta fascia, Osuji sulla destra. In mezzo al campo Gatto in cabina di regia ed il duo Giacobbe-Tascone ai suoi lati. Davanti, invece, l’accoppiata costituita da Cerone e Scalzone. Corigliano schierato con un 4-4-1-1 piuttosto compatto: D’Aquino; Capuozzo, Strumbo, De Carlo, Infusino; Khouaja, Cito, Cosenza, Nicodemo; Catalano; Talamo. L’avvio di match è di marca oplontina, con possesso palla e costante proiezione offensiva.

Al minuto 12 arriva la prima chance del match: Tascone fa correre Oyewale, cross rasoterra per l’accorrente Cerone che, per questione di centimetri, non trova l’impatto con la sfera. Al 16’ Scalzone tenta di ripetere la magia di Portici: controlla palla e fa partire una conclusione dal lato sinistro dell’area di rigore, ma la sfera termina fuori.

Due giri d’orologio dopo ancora e sempre Savoia: Oyewale attacca il fondo e gira al centro ma Giacobbe, prima, ed Osuji, poi, non battono a rete da posizione favorevole. Al 32esimo nuovo sussulto offensivo dei Bianchi: tocco morbido di Cerone per Oyewale, assist preciso e puntuale per Scalzone che calcia in porta ma senza inquadrare i pali difesi da D’Aquino. 120 secondi dopo Giacobbe illumina il gioco, con un filtrante a cercare e trovare Cerone, ma l’arbitro ferma l’azione per fuorigioco. Lo stesso numero 10 conclude l’azione successiva con un tiro ribattuto in angolo dalla difesa del Corigliano. Al 44esimo punizione dalla trequarti per la squadra di Mister Parlato: Cerone tenta la conclusione rasoterra, ma la sfera si spegne sul fondo. In chiusura di primo tempo, Osuji crossa per Tascone, autore di un’ottima diagonale offensiva, che calcia ma non trova la porta a due passi da D’Aquino.

Il secondo tempo inizia con gli stessi 22 uomini in campo. Al minuto 3 grande occasione per Talamo che calcia da posizione ravvicinata, trovando la respinta di Prudente, che si accascia e sventa il pericolo.

Al 6’ Oyewale finisce sul taccuino degli ammoniti, per aver commesso fallo su Infusino. 60 secondi dopo giallo anche per Nicodemo, reo di essere intervenuto in maniera scomposta su Poziello. All’ottavo minuto Scalzone si allarga e riceve da Oyewale, cross del numero 58 verso Cerone, il trequartista si coordina e si rende protagonista di una sforbiciata, senza però trovare la porta di D’Aquino.

Al 12’ azione manovrata con Gatto che attacca la profondità e riceve lo scarico di Cerone: palla al centro, smorzata a favore di Scalzone che calcia ma trova la ribattuta della difesa calabrese. 60 secondi dopo ammonito Cerone per simulazione. Al 17’ momento importante del match: Diakitè, reduce dall’infortunio occorso in Cittanovese-Savoia, prende il posto di Giacobbe ed il Savoia passa al 4-3-1-2, con Osuji mezz’ala e Riccio terzino.

Il numero 90 si rende subito protagonista sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore, svettando e colpendo di testa: palla che si stampa sulla traversa. Minuto 21, Scalzone calcia a giro ma D’Aquino si supera, con un colpo di reni da gran portiere, e devia in angolo. Mister De Sanzo ricorre alla panchina: Proto in, Khouaja out al 23’. Al 26esimo il neo entrato s’incunea in area di rigore, ma Riccio, in scivolata, gli concede soltanto l’angolo. Seconda sostituzione per Parlato quando il cronometro segna 32 minuti di gioco: fuori Cerone, dentro Romano.

Minuto 36, Scalzone s’inventa una bella serpentina palla al piede e calcia in porta, ma D’Aquino respinge ancora. 60 secondi dopo arriva il momento di Francesco Giunta, che prende il posto di Wilfred Osuji. Siamo al minuto 40 quando Tascone interrompe fallosamente la manovra di gioco del Corigliano e viene ammonito. La girandola di cambi continua con Gifford e Balsamà al posto di Nicodemo e Catalano.

Nei minuti finali, ci prova il Corigliano in contropiede ed il Savoia da calcio piazzato. Si scaldano gli animi e Capitan Poziello viene ammonito dal direttore di gara per proteste. Finisce 0-0 allo Stadio Comunale di Corigliano.

Ufficio stampa Us Savoia

La Redazione